Synth Cafè - Il forum Italiano per la musica elettronica

Elisa Andretti behind the scenes events people

Un paio di mesi fa ci ha contattati Luca, il fondatore di Synth Cafè, la più grande community online di musicisti elettronici in Italia. Si è creata da subito una bella atmosfera (non a caso avremo la parola "Cafè" in comune nelle nostre imprese) e abbiamo deciso di avviare una collaborazione dedicata agli appassionati di synth come noi!

Cremacaffè Design è un progetto nato nel 2014 fra l'Italia e la Finlandia, che per la cura nel design e una certa vocazione "nomade" dei prodotti ha riscontrato supporto e affetto da parte di una nicchia di musicisti provenienti da tutto il mondo.
A noi piace parlare di musica e di design attraverso i nostri prodotti, ed è molto bello aprire questa conversazione in particolare col pubblico italiano e proprio su Synth Cafè. Per loro abbiamo infatti pensato ad un'offerta personalizzata, con uno sconto su tutti i prodotti Cremacaffè.


Intervista a Luca Minelli, fondatore di Synth Cafè.


Gestire una community di più di 25000 persone nell'era in cui tutti sono perennemente connessi e tutti vogliono esprimere la loro opinione. E quando si scaldano gli animi? Qual è il segreto?

Luca Minelli - Synth Cafè“Il segreto”, se così vogliamo chiamarlo, è quello di conoscere piano piano gli utenti del forum, rapportandosi con loro come se li avessi davanti fisicamente e non solo davanti ad uno schermo.
In questo modo si riesce ad instaurare un rapporto realmente sincero, gentile e scherzoso nello stesso tempo. Non bisogna mai prendere il ruolo di admin troppo seriamente, anzi, bisogna prenderlo forse seriamente ricordandosi sempre che un forum rispecchia quasi sempre l’animo dell’admin. Mai esagerare!
Quando si scaldano gli animi solitamente cerco di contattare privatamente gli utenti in questione, cercando di capire bene cos’è successo e come si può ragionare per risolvere la questione, molte volte riesco a farcela e ne sono felice. Ad ogni modo, non tollero assolutamente le offese, gli insulti, il sessismo, il razzismo.

Un consiglio per gli appassionati di musica dell'era digitale, che condividono costantemente il loro lavoro online. Come trovare l'equilibrio fra ispirazione, music-making e la sovraesposizione da social?

Il condividere il proprio lavoro online credo sia un modo per rapportarsi con gli altri, cercando di far conoscere quello che si fa. Ognuno di noi, nella propria vita, ha comunque l’intento a lasciare una traccia di sé al futuro. Il problema odierno è forse la troppa dispersione di musica, “brutta” o “bella” che sia, vive un momento dove l’ascolto è fin troppo veloce e poco attento o almeno, questo è quello che penso: il paradosso è che c’è bellissima musica che non viene ascoltata per via di questa dispersione. Eppure c’è! Siamo anche in un momento dove ogni cosa che facciamo, artisticamente, “va condita” nel bene o nel male, con quella che viene chiamata “promozione”. Ci sono tanti tipi di promozione, quella che piace a me è quella di coinvolgere gli utenti del forum al fine di creare dei brani insieme, provare a fare uscire questi brani in radio, provare a cercare un posto dove suonarli. Non sono un grande fan delle etichette.

A livello personale, e da appassionato di synth, qual è il contributo più importante che il contatto con tutti questi musicisti ti ha lasciato finora?

Moog Mother-32 | Luca Minelli | Synth CafèIl contributo più grande è la soddisfazione nel vedere che si può fare sempre qualcosa di creativo, uscendo dai soliti schemi, dai manuali di marketing, dalle vie facili al successo, dai manuali di PNL usando semplicemente la passione e l’impegno. Se inseguiamo la soddisfazione personale e basta, se cerchiamo di fare pagine e pagine su Facebook cercando di tirarci fuori un euro, beh sbagliamo di grosso. La soddisfazione è un continuo dare-avere che crea altri dare-avere. Se non si ragiona in questo modo le cose non funzionano.

Quali sono gli sviluppi che ritieni più interessanti nel campo della musica elettronica in Italia?

Ti dirò la verità: seguo pochissimo i “grandi”, ascolto molto gli utenti di Synth Cafè! Penso che su questo forum ci sia una fonte ricchissima di musicisti bravi e interessanti…perché non ascoltarli?
Dando attenzione ai “nostri” abbiamo creato diverse compilation, penso addirittura che siamo i primi a creare una cosa di questo tipo sorteggiando gli utenti e chiedendo di fare dei brani in coppia! I risultati sono stati davvero entusiasmanti e dopo “Distanza, Connessione, Creazione”, arriverà presto una nuova compilation fatta in questo modo:)

Potete ascoltarla qui:
https://synthcafe.bandcamp.com/releases

Eventi, fiere o festival da tenere d'occhio? E quelli che non ci sono ma che vorresti vedere realizzati nel prossimo futuro?

Le fiere in Italia sono tante e mano a mano stanno prendendo una forma sempre più convincente.
Synth Cafè l’anno scorso ha co-organizzato “Soundmit”, a Collegno (To), assieme a Francesco Mulassano e Luca Torasso. La fiera, dal respiro internazionale, è dedicata al mondo dei synth, al mondo dei modulari e alla strumentazione pro da studio. A Marzo ho poi partecipato a “Meff” a Firenze, fiera dall’animo crescente dedicata al mondo dei modulari (e non solo), organizzata da Piero Fragola assieme a Tiptop Audio e Lattex Plus. Mi sono divertito un sacco! Sono stati due giorni meravigliosi, dove ho trovato amici vecchi e nuovi. Sicuramente il Meff è una delle nuove promesse fieristiche italiane. Fresca e viva.

In futuro, mi piacerebbe creare qualcosa per il forum o comunque, inglobare il forum in un qualche evento. Lo sto già facendo. Non lamentiamoci: di cose da vedere ce ne sono. Non siamo a Berlino e quindi credo che “l’evento tipo” giusto per l’Italia sia quello che non vuole strafare, ma anzi, che abbia cura del piccolo senza cadere sempre nelle solite leggi del soldo. Siamo sempre stati bravi nei dettagli ed è giusto continuare così.

Qual è il tuo setup al momento? Da quali synth non ti separi mai?

Hofner Violin Bass - Luca MinelliIl mio setup è da malato di sintetizzatori! Non ti farò l’elenco di tutto quello che ho ma tra le cose che amo ci sono il Roland Juno 106, il korg ms20, il Mellotron M4000, un Waldorf Microwave1.
Amo anche le Elektron, le ho quasi tutte, ho anche due bei Akai: un S900 e un Mpc2000xl.
Adoro anche le cose “nuove” come il Make Noise 0’Coast , Moog Minitaur, Mother 32. Un Reface CP quando voglio essere romantico.
Ho anche un bellissimo Hofner Violin Bass 500/1. Adoro i Beatles!

Come è nata la tua passione per la musica? A quali progetti stai lavorando?

La mia passione per la musica è nata ascoltando i Queen. Da lì sono diventato pazzo per il suono della chitarra. Ho comprato la prima chitarra elettrica saltando i pasti al liceo per mettere i soldi da parte! L’elettronica invece, l’avevo sempre ignorata, non ne sapevo nulla. La scoprii per puro caso quando un mio amico registrava la voce su basi fatte su Fruity Loops. Non sapevo nemmeno cosa fosse un suono elettrico. Ora posso sicuramente dire qualcosa di più.

Adesso come “Synth Cafè” sto lavorando ad un paio di collaborazioni interessanti, che spero sfocino in cose “reali”.
Come musicista invece, sto partecipando anch’io alla nuova compilation di Synth Cafè, con Ivan Silvestrini - “I Padri”
Con Emilio Sapia “MIllolab”

La tua playlist!

Air - Moon Safari
Kraftwerk - The Man Machine
Beatles - Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band
Sparklehorse - It’s a Wonderful Life
Uochi Toki - Libro Audio
Kings of Convenience - Declaration of Dependence

Un argomento a piacere! :)

Per chi volesse creare un forum, ecco un piccolo decalogo:

· Metteteci pazienza.
· Non inseguite obiettivi impostando un limite di tempo, non datevi fretta.
· Non usate i mezzi del admin per seminare terrore.
· Cercate di regalare sempre una novità, un nuovo stimolo, una chicca da guardare.
· Inventatevi ogni giorno un modo per far interagire gli utenti.
· Siate gentili, educati e onesti.
· Non isolatevi ma aprite le porte e collaborate.
· Non aspettatevi nulla, arriverà tanto.
· Non vendetevi.
· Metteteci il cuore.

Luca Minelli home studio | Synth Cafè


Llink correlati
· Synth Cafè
· Synth Cafè on Bandcamp
· Meff
· Soundmit



Older Post


Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published